domenica 16 luglio 2017

21. Animare le organizzazioni con le idee... - Claudia Ponti

Claudia Ponti - CSV Bergamo

Romano di Lombardia - bassa bergamasca. 
Già l'espressione - bassa bergamasca - fa risuonare non la bellezza di città alta, ma un ambito territoriale più depresso, in mezzo alla campagna.

5 scuole diverse che si mettono assieme per partecipare ad un bando. MIUR: viene finanziato. 
cittadinanza attiva e forme di partecipazione. 
tradizione di esperienze di volontariato.
capofila in rete con CSV. 

Ci è stato chiesto, come CSV, di fare parte della rete. 
Si immaginavano di spartirsi il finanziamento ottenuto per proseguire le loro singole azioni. 
CSV ha detto: proviamo ad attivare un percorso di rilettura delle esperienze per costruire qualcosa di inedito che possa essere fatto tra le scuole. 
La sollecitazione  a costruire integrando era venuta dalla scuola capofila, che aveva dato come obiettivo di produrre linee guida per una  scuola che educa alla cittadinanza. 

rimanere legati ai fini. 
Si innesta un processo per riuscire ad accompagnare gli insegnanti in un percorso. 
Per aiutare gli insegnanti a restare legati ad un obiettivo che non sentivano proprio. 
Il mandato era produrre qualcosa insieme. ma l’attesa dei partecipanti era continuare a fare il proprio.
Il primo lavoro è stato quindi cercare di costruire alleanza sul fine. 
E poi aiutare a fare un lavoro di astrazione per passare dalla propria esperienza a qualcosa da mettere a disposizione degli altri.

l'aria del luogo.
abbiamo deciso di andare ad incontrare i referenti nei loro spazi.
abbiamo attivato ascolto e raccolta dati rispetto alle loro azioni. 
avevamo bisogno, anche noi, di entrare in contatto con le loro esperienze.
ma avevamo anche bisogno di capire quale era la cultura organizzativa che c’era dietro le loro esperienze.

scheda di analisi esperienze
ha permesso di individuare gli elementi trasversali
che riuscivano a restituire la forza dell’agire 
e il fatto che questo agire fosse un agire collettivo, comune ad altre scuole.
per far interagire gli elementi trasversali abbiamo creato laboratori intrascuola. 
mettendo assieme diversità, istituti comprensivi e scuole superiori. 

puntare sull'integrazione per cogliere la complessità.
gli stessi laboratori li abbiamo pensati come misti su molti piani.
come tipologie di scuola
come ruoli
E' stato interessanti vedere insegnanti, dirigenti, ragazzi, volontari e amministratori locali insieme.
voci diverse, linguaggi diversi, emozioni diverse, coinvolgimenti emotivi diversi, racconti diversi.
abbiamo provato a integrare per cogliere la complessità.
per cercare di costruire la capacità di rappresentarsi cosa era successo
mettendo assieme punti di vista differenti.
questo ha permesso di non raccogliere solo le azioni.
ma anche i vissuti e le storie personali e individuali di quelle organizzazioni. in quella specificità ed in quei paesi.

approfondire
avevamo bisogno di provare ad entrare negli approfondimenti di alcuni focus.
per farlo dovevamo riuscire ad affidare ruoli e compiti precisi
ad ogni scuola è stato affidato un focus di approndimento che stesse su altro livello:
raccontare le scelte culturali che c’erano dietro le azioni.
raccontare le ipotesi di partenza, quello che c’è dietro. 

linguaggi diversi.
Anche rispetto al linguaggio abbiamo scelto di tenere assieme linguaggi diversi.
abbiamo chiesto agli insegnanti di scrivere
abbiamo chiesto ai ragazzi di formulare slogan e disegni e foto
in questo modo ci siamo ritrovati con materiale molto variegato.

momento collettivo.
avevamo bisogno di restituire a tutte e 5 le scuole cosa era stato appreso.
in modo da avviare, in quello spazio protetto in cui tutti erano coinvolti, uno scambio. 

Le posizioni emerse erano: 
  • mi hanno obbligato a stare qui
  • ti conosco da anni, se mi chiedi di fare qualcosa, ci sto
  • interesse a ritrovarsi nelle questioni, con i colleghi.
Animare le organizzazioni con le idee.
L'interessante è portare dentro le idee.
Portare dentro le organizzazioni un punto di vista diverso.
In modo da creare l'occasione di poter parlare, anche tra loro, di altro. 
In modo da uscire dalla narrazione classica della propria esperienza.
In modo da spostare l'attenzione dall'organizzazione alla comunità.  

il problema sono sempre le idee.
se ci sono soldi, ma non ci sono idee, quei soldi saranno spesi, più o meno bene, ma non riusciranno a generare qualcosa di nuovo. 
se ci sono le idee, ma non ci sono i soldi, in qualche modo si troverà il modo di trovare le risorse riformulando i piani. 
il problema di fondo non sono mai le risorse.
sono sempre le idee. 
ma facciamo più fatica a dircelo.
perchè non avere risorse ci lascia in una posizione socialmente accettabile.
non avere idee un po' meno... 

In sintesi: 
perchè fare un lavoro che è già stato fatto? Creare delle linee guida...
per renderlo possibile.
per aprire possibilità.
per cambiare il punto di vista
per generare apprendimento con esperienza.