martedì 6 febbraio 2018

Macerata...


Sabato a Labico, un momento di judo tra tre società diverse. 
Il maestro di quella locale si gira verso di noi (genitori venuti da Roma) e dice: facciamo verso l'altra parte, non ve la prendete, ma per loro è una novità, voi tanto siete abituati...
E noi, all'inizio sorpresi, quasi "offesi", ci mettiamo un po', parlando tra noi, per capire a cosa si riferisse... 
Eh si, perché quando ti abitui ad essere tutti diversi e stare tutti insieme, fatichi a capire cosa per gli altri "non è normale" della tua normalità...
E il divertente è che scopri anche che il criterio che ti sembra di aver identificato come discrimine per leggere le differenze è solo uno dei tanti possibili...

Ecco, pensando a Macerata a me è venuta in mente questa cosa qui...