mercoledì 27 giugno 2018

CIE nuova maniera



Dal 1 luglio anche a Roma per prenotare la Carta d'identità elettronica si passa da questa piattaforma. Realizzata dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato con il Ministero degli Interni.

Prima ci si registra:
  • nome, cognome, comune di residenza e codice fiscale. 
  • Una password di quelle con almeno 14 cifre, maiuscole, minuscole, almeno una lettera, almeno una cifra e almeno un carattere speciale. 
(e tutto questo si può fare da ora).


Poi, dal 1 luglio si potrà prenotare appuntamento.
(questo sulla piattaforma non c'è scritto. Ma ne parlano parlano diversi siti).
Sul come procedere mi pare che il riferimento sia quest'altro sito:
(da questo sito, c'è il link all'altro, non mi pare viceversa)
Quindi, una volta prenotato:
  • ci si stampa la ricevuta 
  • si portano le foto (in formato cartaceo o su pendrive) 
  • si paga (e conserva la ricevuta di pagamento) 
  • ci si presenta il giorno previsto all'ufficio previsto con le cose di cui sopra. 
Quindi, la carta arriva a casa in 6 giorni lavorativi, dicono.


Dubbi metafisici:
  • se la piattaforma è gestita a livello nazionale, fisicamente si va a fare la carta agli uffici del Comune, la comunicazione tra Comune e Nazionale sarà in diretta? (es. Quel giorno il mio municipio è allagato o non funziona la rete o.... la piattaforma saprà dirlo?) 
  • se tutti i romani in coda si collegano il 1 luglio, la piattaforma regge? 
  • se l'appuntamento fosse reso disponibile dopo la data utile per la partenza, sarà ancora possibile andare di persona la mattina prestissimo per fare procedura d'urgenza? 
  • se il problema di code a Romaera relativo alla carenza di personale/di computer attrezzati al rilascio, in che modo il cambio di piattaforma risolverà i problemi? 
  • perchè lunedì scorso in Comune non mi hanno detto niente di tutto questo?
Nota a margine:
Sempre in giro ho visto che la piattaforma permette fino a 5 appuntamenti. Quindi, forse, questo permetterà di gestire le richieste proprie e dei figli in contemporanea e non in successione...

(Dopo di che, l'acronimo CIE usato dal Ministero dell'Interno a me fa venire in mente altro... Ma questo probabilmente è un problema mio...).

(Il post che c'è qui racconta il problema Carta d'Identità a Roma, oggi).