venerdì 5 agosto 2016

Ci vuole pioggia e vento e sangue nelle vene



Nessuno si disseta ingoiando la saliva.  

Ci vuole pioggia e vento
e sangue nelle vene
e una ragione per vivere
e non restare a compiangermi.

Tensione evolutiva

- Lorenzo Cherubini, Jovanotti - 

Fuori quanto è brutto il tempo
però si è calmato il vento
il mio sguardo è meno freddo
questo inverno sta finendo.
Ogni cosa c'ha il suo tempo
chi ha pazienza ne uscirà
vado avanti e non ci penso
questo inverno passerà.

- Emis Killa - 

Ma il Signore scatenò sul mare un forte vento e ne venne in mare una tempesta tale che la nave stava per sfasciarsi. 
I marinai impauriti invocavano ciascuno il proprio Dio e gettarono a mare quanto avevano sulla nave per alleggerirla. 

Libro di Giona 

Solo ciò che proviene dal cielo è in grado di imprimere realmente un marchio sulla terra.

Simone Weil 

A piedi. Settimana 3. Giorno 5. Da Buccinasco ad Abbiategrasso più spiccioli. Seguendo l'Alzaia. 31104 passi. 25 km.

Uno di quei giorni in cui "bagnato fino al midollo" non è un modo di dire. E in cui poi ti si asciuga tutto addosso, col vento. Pioggia, vento e sangue nelle vene. 
Foto mancate: il temporale, non prima o dopo ma durante. E la cicogna, che sorvola a pelo d'acqua, con le ali aperte, il Naviglio, bellissima.