venerdì 10 febbraio 2017

Povera terra mia

Lui vince la gara delle cover, facendo sentire nella pancia a tutti come la storia di un migrante italiano aderisca perfettamente addosso a quella di un immigrato in Italia. 
Poi nelle interviste dice: sono un albero con le radici in Albania e le foglie baciate dal sole italiano.
È albanese, è italiano, oggi. 

E oggi questo non fa nemmeno tanto effetto. Pare quasi normale...